Prestiti Privati Milano

Prestiti Privati Milano
I milanesi che vogliano prestare o chiedere denaro, senza passare per le banche, hanno la possibilità di iscriversi nei siti appositamente nati per lo scopo e seguirne la politica, che varia da sito a sito.

Milano è una piazza finanziaria importante, che pullula di numerosissime banche e società finanziarie, che qui hanno la loro sede amministrativa e legale.

Tuttavia, anche la città di Milano è coinvolta, ovviamente, dal fenomeno del “peer to peer”, ossia dei prestiti tra privati, che fanno a meno della mediazione delle banche o finanziarie.

Il fenomeno è recente, importato dagli USA e da altri stati europei, dove già aveva attecchito e viene anche conosciuto come “social lending”, letteralmente “prestito sociale”.

Si tratta di gruppi o “community”, come si preferisce dire, che si incontrano in appositi siti internet, nati appositamente per fare incontrare la domanda e l’offerta di denaro.

Prima di tutto, bisogna registrarsi e se si ha intenzione di richiedere denaro è obbligatorio sottoporsi al rating di chi gestisce il sito, che varia da un massimo di A a un minimo di C o D, a secondo del sito.

Coloro che non offrono neanche le garanzie minime previste non possono accedere ai prestiti e ciò a garanzia dell’investimento da parte di chi vuole prestare denaro.
Quindi, i milanesi non dovranno recarsi presso sedi fisiche, come gli istituti, ma come tutti gli altri italiani, se vorranno utilizzare questo tipo di accesso al credito, dovranno semplicemente andare su internet.

Lì troveranno siti come Zopa.it, in cui si attua il cosiddetto “pooled lending”, nel senso che il denaro da offrire è messo in comune a quello degli altri e poi frazionato in molti investimenti, tali da abbassare al minimo il rischio di eventuali perdite.
Boober.it consente di fare incontrare la domanda e l’offerta di prestiti, con ciascuna delle parti che stabilisce a quali condizioni vuole stipulare un accordo di finanziamento.

Potrebbe anche essere adatto alla situazione economica di Milano un sito come Prestiamoci.it, in cui si ha un occhio di riguardo al finanziamento di iniziative imprenditoriali.