Mutuo tra Privati Online

Mutuo tra Privati Online
I mutui possono essere stipulati tra privati online e a tal proposito operano diversi siti italiani e stranieri, che garantiscono l’incontro tra domanda e offerta, alle condizioni, in genere, pattuibili tra le parti.

Il contratto di mutuo è un’erogazione di denaro da una parte a un’altra, rispettivamente denominate mutuante e mutuataria. Oggetto della prestazione è, dunque, il denaro o un altro bene fungibile e la restituzione deve avvenire nello stesso bene, maggiorata con gli interessi, a meno che non ci si accordi diversamente.

Questo è quanto, in sintesi, ci dice l’art.1813 cc. Normalmente, siamo abituati a pensare che il mutuo si stipula in banca o in un’agenzia finanziaria, il che rappresenta la quasi totalità delle situazioni.

Ma non esiste un divieto, che impedisca ai privati di stipulare un contratto di mutuo. Esso, cioè, può essere erogato anche da un soggetto privato, che non sia un intermediario creditizio.

Anzi, a dire il vero, negli ultimissimi anni, anche in Italia, dopo che si è diffuso negli USA e in altri stati europei, sta prendendo piede il fenomeno del social lending, ossia del prestito sociale, che avviene soprattutto in rete.

Si tratta della possibilità di prestare e chiedere denaro, alle condizioni fissate di proprio pugno e indicate alla possibile controparte.
Ad esempio, se ho necessità di stipulare un contratto di mutuo, posso iscrivermi a uno dei siti italiani o stranieri che si occupano di social lending e poi verificare se non ci siano tra le offerte, coloro che sono disposti a erogare mutui a condizioni che ritengo accettabili. Altrimenti, scrivo un annuncio, in cui chiedo che qualcuno mi offra la cifra X per il periodo Y al tasso Z.

Se ci saranno privati disposti a prestarmi denaro a tali condizioni, si faranno avanti e disponendo delle garanzie, che nel frattempo avrò esibito al sito, che di fatto farà da mediatore, riceverò in breve tempo il denaro.

Ci sono, in realtà, diversi modi di operare con il social lending, come anche il metodo dell’asta, per cui un quantitativo di denaro viene prestato a un prezzo (il tasso) variabile con il trascorrere del tempo, finché qualcuno non accetta.